Home Autore Fumetti Ambientazione Galleria
Mare e pesca pesca in mare

mercato e
specie ittiche

pesca in laguna oasi marina

TEGNUE DI PORTO FALCONERA - OASI MARINA

Come citato sulla pagina dedicata al mare ed alla pesca, l’antica linea costiera sommersa presenta dune e creste che si elevano di alcuni metri dal fondo. Queste formazioni rocciose, denominate “tegnùe” per il fatto che molte reti ed ancore vi sono rimaste impigliate (trattenute), costituiscono un micro-habitat ideale per molte specie marine. Il sub-strato roccioso della tegnua è di origine naturale di diversa formazione (stratificazioni di origine biologica, organismi secretori di calcare, cementazione di sedimenti), favorisce lo sviluppo di una fauna bentonica, che vive sul fondale e nectonica che nuota tra i substrati solidi, molto variegate con presenza di crostacei come astici e grancevole, integrata da una diversificata ittio-fauna.
Nel 2004 il Gruppo sommozzatori di Caorle, coadiuvato dal Comune di Caorle, ha ottenuto dalla Giunta Regionale del Veneto (D.M. 16.12.2004) l’istituzione di una Z.T.B. (Zona di tutela biologica), per l’area delle “Tegnùe di Porto Falconera”, che costituisce una delle tegnùe più estese dell’alto Adriatico e che presenta tre serie principali di affioramenti rocciosi.
L'area di Z.T.B., realizzata per tutelare la biodiversità marina e favorire la riproduzione della fauna ittica, è oggetto di studio e valorizzazione delle risorse.
La Z.T.B. delle “Tegnùe di Porto Falconera” è situata al largo del litorale di Valle Vecchia, a circa 1,5 miglia al largo di Porto Falconera. Essa presenta una forma pressoché rettangolare entro il cui perimetro, come confermato dal D.M. 21.12.2007, è vietata qualsiasi forma di pesca professionale o sportiva oltre all’ancoraggio ed alla balneazione. Le immersioni sono autorizzate esclusivamente alla presenza di personale dell’Ente gestore. La Z.T.B. è stata dichiarata Sito di Importanza Comunitaria (sito S.I.C. "IT3250045 - Tegnùe di Porto Falconera) con Deliberazione di Giunta Regionale n. 220 del 01.03.2011.
Entro i confini della Z.T.B. nel 2015 è stata realizzata un'area di rinaturalizzazione e ripopolamento tramite posa di barriere artificiali di diversa tipologia ed altezze in grado di interagire tra loro creando un "Reef group"

Coordinate vertici della Z.T.B. secondo il riferimento WGS 84
(indicati nelle carte nautiche ma non segnalati ba boe)

Vertice

Longitudine

Latitudine

A

12° 55'000'’ E

45° 35'800'’ N

B

12° 56'300'’ E

45° 36'100'’ N

C

12° 57'100'’ E

45° 34'300'’ N

D

12° 55'800'’ E

45° 34'000'’ N

In una seconda area, di dimensioni inferiori rispetto alla Z.T.B. , che ricade comunque quasi interamente entro la stessa Z.T.B. è stata istituita dalla Regione Veneto e dal Comune di Caorle l’ “Oasi marina Città di Caorle. L’area dell’Oasi Marina è delimitata da boe gialle con miraglio posizionate sui vertici e presenta una forma rettangolare con i lati rispettivamente di 0,807 mg. e 0,809 mg. per una superficie di 0,653 mg.quadrate pari a 2,24 Km. quadrati.

Coordinate vertici dell'Oasi marina secondo il riferimento WGS 84

Vertice

Longitudine

Latitudine

1

12° 55'554'’ E

45° 35'445’' N

2

12° 56'655'’ E

45° 35'687'’ N

3

12° 56'997'’ E

45° 34'917'’ N

4

12° 55'897'’ E

45° 34'676'’ N

Una seconda area di rinaturalizzazione e ripopolamento è stata creata al di fuori dei confini della Z.T.B. e, come nella prima, sono state posate lo stesso tipo di barriere artificiali di diversa tipologia ed altezze (piramidi troncoconiche, tripodi e pilastri). A differenza dell'area interna alla Z.T.B., l'Area 2, delle dimensioni di ml. 200x120, è di libero accesso (con divieto di ormeggio) e possono essere svolte attività di pesca artigianale con reti da posa, pesca sportiva ed immersioni subaquee.

Coordinate vertici dell'Area 2 (esterna alla Z.T.B. secondo il riferimento WGS 84
(boa gialla con miraglio al centro dell'area e vertici indicati nelle carte nautiche)

Vertice

Longitudine

Latitudine

A

12° 54'33,7’' E

45° 34'38,8’' N

B

12° 54'52,2'’ E

45° 34'39,2'' N

C

12° 54'52,7'' E

45° 34'26,2'' N

D

12° 54'34,2'' E

45° 34'25,9''N


All’interno dell’Oasi Marina Città di Caorle il Comune, insieme al Gruppo sommozzatori di Caorle, svolge azioni di controllo studio e monitoraggio con lo scopo di salvaguardare e valorizzare le “Tegnue di Porto Falconera” e promuovere una nuova forma di eco-turismo. Dal 2005, nelle vicinanze degli affioramenti rocciosi sono state infatti immerse le strutture artificiali realizzate in superfice, per proteggere ed attirare la fauna ittica. Queste strutture, diventate ormai porose, hanno formato anfratti e rifugi e favorito la colonizzazione di fauna bentonitica da parte di organismi colonizzatori dei fondali con formazione di uno substrato solido con presenza di comunità di invertebrati filtratori (per la maggior parte spugne ma anche briozoi e tunicati).
Nel corso degli anni si è potuto quindi notare un progressivo incremento della fauna ittica con presenza di tartarughe e pesci Balestra, di pesce stanziale e di novellame. Recentemente è stato avvistato dal gruppo sommozzatori di Caorle il coloratissimo crostaceo “Gamberetto Arlecchino”.

Ecco elencate alcune specie riscontrabili sugli affioramenti rocciosi e sulle strutture artificiali:

Popolamento nectonico

Teleostei

Congridi: Conger conger (nome volgare: grongo)
Scorpenidi: Scorpena sp. (nome volgare: scorfano)  
Serranidi: Serranus sp. (nome volgare: perchia)
Pomacentridi: Chromis chromis (nome volgare: castagnola)
Sciaenidi: Sciaena umbra (nome volgare: corvina)
Sparidi: Oblata melanura (nome volgare: occhiata)
Sparidi: Diplodus sp. (nome volgare: sarago)
Labridi: Crenilabrus sp. (nome volgare: tordo)
Gobidi: Gobius sp. (nome volgare: ghiozzetto)
Blennidi: Parablennius gattorugine (nome volgare: bavosa ruggine)

Molluschi

Sepioidei: Sepia officinalis (nome volgare: seppia)

Popolamento bentonico

Fauna

Poriferi
Spongidi: Spongia officinalis
Spongidi: Spongia sp.
Thorectidi: Cacospongia sp.

Cnidari
Plumaridi: Plumaria sp.
Ceriantidi: Cerianthus membranaceus (nome volgare: cerianto)

Vermi
Serpulidi: Serpuloidei
Sabellidi: Sabella Spallanzanii (nome volgare:spirografo)
Sabellidi: Sabella Penicillus (nome volgare: verme pavone)
Echiuridi: Bonellia viridis

Gasteropodi
Muricoidei: Murex sp. (nome volgare: garusoli)

Daniele Barbaro

Bibliografia:
Calendario Oasi Marina 2017
Pubblicazione della Regione Veneto in collaborazione con Gruppo Sommozzatori Caorle asd .

inviatemi i vostri pareri e consigli
© 2009 Caorlotti.it



siti consigliati:
www.grupposommozzatoricaorle.com

www.oasimarina.it
www.tursub.eu